Ente accreditato Regione Veneto n.4271

Considerazioni prima dell’apertura di un blog

Pubblicato da Martina Perin // 13 novembre 2017 // 322 visualizzazioni

Almeno una volta, nella nostra vita digitale, ci è passato per la testa: apro un blog!
Io lo penso ogni volta che mi passa per la mente un’idea brillante, di quelle che “Sicuramente nessuno ci avrà mai pensato!”. Poi il lato più razionale di me prevale, penso che forse non si trattava proprio dell’illuminazione del secolo e demordo.
Se però voi siete più motivati di me, e, ve lo auguro, avete idee migliori che vi frullano nella testa, forse un blog può proprio fare al caso vostro!

Non sto parlando solo del blog personale stile diario, ma di un’avventura di storytelling da declinare per l’azienda per la quale lavoriamo, o per un cliente.
Raccontare e raccontarsi, se lo sappiamo fare nel modo giusto, permette di entrare in sintonia con i nostri lettori e di instaurare un dialogo vero e sincero.
Dobbiamo tenere presente che il blog, prima dell’avvento dei social network, è stato il primo esempio del cambio di comunicazione tra aziende e clienti, umanizzandola e rendendola accessibile a chiunque.

Proprio per queste premesse è utile tenere conto che curare un blog è un impegno e una responsabilità, verso l’azienda e verso i nostri lettori! È bene allora rendersi conto di ciò che questo comporta prima di lanciarci in quest’avventura.

Quello che dobbiamo chiederci, in pratica è:
Abbiamo voglia di scrivere?
Abbiamo voglia di scrivere in maniera costante, con una pianificazione editoriale che vada oltre la stesura di un articolo ogni 6 mesi?
Abbiamo le risorse per gestire tecnicamente un blog?
Abbiamo il tempo per gestire un blog?

Se la risposta è Sì possiamo passare allo step successivo!

Aprire un blog può rivelarsi una scelta vincente per un’azienda o per chi voglia costruire un proprio personal brand prima di tutto perché ci aiuta a farci conoscere dai nostri potenziali clienti. Ammettiamolo: la prima cosa che facciamo quando vogliamo informazioni su un prodotto o servizio è fare una ricerca nel web. Qui ci vengono in aiuto siti istituzionali tanto quanto i racconti di chi ha già acquistato l’oggetto che cerchiamo e ne fornisce una recensione.

Chiediamoci allora: qual è la storia che voglio raccontare? Chi voglio che mi legga?

Un primo accorgimento piuttosto importante riguarda le tematiche da affrontare: evitiamo di parlare di troppi argomenti, magari anche in contrasto tra loro. Scegliamoci una nicchia, un settore in cui ci sentiamo forti e preparati e cavalchiamo quell’onda.

In base al tipo di lettore che vogliamo, sceglieremo poi uno stile linguistico adeguato.

Chiediamoci che obiettivi vogliamo raggiungere e dichiariamo i nostri intenti, non dimentichiamoci che abbiamo una responsabilità nei confronti dei nostri lettori.

Noi in Veneto Formazione puntiamo molto sul nostro blog, e tutte queste considerazioni le abbiamo fatte quando, l’ormai lontano 8 agosto 2012, abbiamo pubblicato il primo articolo sul nostro sito. Tante cose sono cambiate da quel giorno, persone diverse si sono passate il testimone (o la penna in questo caso), ma la linea editoriale è rimasta la stessa: un blog che parlasse di marketing, web, grafica e sviluppo e che fornisse ai suoi lettori consigli concreti e spunti.

Per concludere, visto che abbiamo parlato di blog, vogliamo farvi una piccola confessione e raccontarvi quali sono le nostre letture digitali preferite!

Martina segue http://www.itrentenni.com – http://oltreuomo.com

Stefano Smeraldi segue http://basketcaffe.com

Luca segue https://it.motorsport.com

Massimiliano segue www.mondoxbox.com – www.gianlucadimarzio.com – www.leganerd.it

Paolo segue http://www.forzatreviso.it

Gianni segue www.f1analisitecnica.com – https://www.fantagazzetta.com – http://www.ispazio.net/ – http://www.juliusdesign.net/

Simone Gazzola segue https://theaviationist.com

Chiara segue www.miprendoemiportovia.it

Nicola segue http://www.saggiamente.com – https://www.hdblog.it/

 

Fateci sapere quali sono le vostre!

Topic: ,

Send this to a friend