Ente accreditato Regione Veneto n.4271

Html: inside your “head”

Pubblicato da Luca Binotto // 2 maggio 2013 // 22 visualizzazioni

Tasti con scritta xHtml

La testa in questione non è quella attaccata alla fine del collo ma la prima parte del codice html delle nostre pagine web che prende proprio il nome di “head”.

Il primo compito di un buon web marketer, SEO o web designer è di controllare che questa sezione sia tutta in ordine seguendo delle semplici regolette che aiuteranno il nostro sito ad avere un buon posizionamento.

L’head del documento html è un’area piuttosto affollata e contiene diversi elementi molto importanti per il successo del vostro sito. Vediamo subito le cose essenziali:

– La dichiarazione di conformità alle specifiche W3C (in genere i software di compilazione vi forniscono già questa prima riga di codice)

– Il tag <title>: è il nome della vostra pagina che apparirà anche sulla barra del browser. Volete fare pagine senza titolo? Non credo, quindi non dimenticatelo!

– Il tag <script>: permette di incorporare o linkare files in Javascript.

– Il tag <style>: incorpora fogli di stile (CSS) nel documento.

Passiamo ora ad alcuni meta tag, elementi che sono fortemente consigliati per opere di SEO ma che non sono obbligatori…ovviamente non metterli vi penalizzerà in temini di chiarezza verso gli utenti. Non dite che non siete stati avvisati!

Provate ad immaginare di fare un ricerca su Google e di ottenere una sfilza di risultati di una sola riga con il nome del sito senza le comode descrizioni sotto ad ogni link. Vorreste il vostro sito indicizzato così? Non credo proprio.

In realtà il motore di ricerca, non trovando una descrizione, prenderà del testo all'interno del sito che però potrebbe non essere coerente con il <title>. Per evitare questo inconveniente all’interno del <meta name="Description" > inserite il testo (circa 160 caratteri) che verrà poi visualizzato nelle SERP dei motori. Mi raccomando, scrittura chiara e persuasiva per attirare utenti!

Una volta il <meta name="Keywords" > era molto importante per il posizionamento mentre ora è inifluente. Mettete comunque delle parole chiave per la vostra pagina, non sia mai che un giorno l’algoritmo di Google venga modificato per leggere nuovamente questo meta tag.

Ci sono molti altri meta tag ma svolgono un ruolo marginale o sono stati sostituiti dai nuovi linguaggi di programmazione web dinamici quindi non li descriverò…

Se, come me, vi siete appassionati a questo argomento guardate il programma del corso web designer, scoprirete come alimentare e sfruttare al meglio questa passione!

Topic:

Send this to a friend