Influenzare gli acquisti con i colori: ecco come!

11 Agosto 2013 Luca Burei marketing

Tavolozza colori

I colori possono influenzare gli acquisti? KISSmetrics risponde a questa domanda con delle statistiche molto interessanti. La scelta del colore è importante sia per il marketing online che per quello offline e, come vedremo, può cambiare le sorti della vostra azienda.

L’aspetto di un prodotto è un fattore fondamentale per il consumatore, ma sapevate che ben l’85% dei consumatori si focalizza anche sul colore?

Innanzitutto le scelte cromatiche rendono riconoscibile il brand, molto importante per dare un senso di sicurezza al cliente.

Il colore è un importantissimo elemento di design ma può assumere significati diversi; una tonalità che in Occidente trasmette positività può avere un significato completamente diverso in Oriente. Insomma, le differenze culturali contano.

Noi possiamo puntare sul rosso per dare energia, giallo per l’ottimismo, blu per sicurezza e fiducia, verde e azzurro tenue per il relax, arancione per aggressività e ‘call to action’, nero per il lusso, porpora per confortare, bianco per dare un senso di purezza e rosa per femminilità…

Diverse tonalità sembrano attrarre diverse tipologie di clientela: rosso, arancione, nero e blu reale attirano i compratori impulsivi; il navy blu e il color foglia di tè vengono usati per chi ha un budget ben definito (si vedono spesso nelle banche e nei centri commerciali); rosa, azzurro e cromie simili attraggono i compratori abituali.

Anche online questi aspetti sono fondamentali: ben il 42% degli utenti valuta un sito dal suo aspetto e il 52% di loro non torna su siti di e-commerce poco piacevoli esteticamente. Se poi il sito è troppo lento perderete un ulteriore 62% di utenza.

Ora che avete dati certi…state già cambiando qualcosa nel vostro sito? Buon lavoro 😉

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *