Ente accreditato Regione Veneto n.4271

#2 Restyling venetoformazione.it: l’’alberatura del sito

Pubblicato da Luca Binotto // 21 luglio 2015 // 180 visualizzazioni

restyling-alberatura-sito-web

 

Una volta raccolte abbastanza informazioni per il vostro nuovo sito web, è arrivato il momento di organizzarle al meglio e delineare la struttura di sito che vorreste realizzare: dovete realizzare un’’alberatura del sito web. L’’alberatura non è altro che lo schema che ordina tutte le informazioni di un sito, in modo coerente e le modalità per renderle il più facilmente accessibili all’utente. Si tratta di una fase importantissima che valuta anche il grado di profondità delle informazioni e i loro eventuali legami, in funzione delle esigenze dell’’utente e del comportamento che questo dovrebbe avere all’’interno del sito.

Si parte dal menu

Riorganizzare le voci di menu di un sito esistente potrebbe sembrare alquanto facile. In realtà, una volta chiarito target e obiettivi, è importante selezionare quali devono essere le voci primarie a disposizione dell’’utente e qualora fosse necessario, modificarle rispetto a quelle del “vecchio” menu, o integrarne di nuove. È buona regola dare delle priorità e orientarsi di conseguenza verso soluzioni grafiche che non pregiudichino l’’usabilità e allo stesso tempo risultino di immediata comprensione. Nel caso di un restyling del sito web, come in questo caso, possono tornare utili anche i dati di Google Analytics, per individuare gli argomenti di maggiore interesse. Abbiamo deciso, inoltre di dare più spazio ai nostri studenti e maggiori informazioni sulla nostra struttura, in quanto riteniamo importante che tutti i potenziali corsisti siano maggiormente informati e molto più consapevoli rispetto le opportunità offerte da Veneto Formazione.

Crea legami

La navigazione di un sito molto spesso parte dal basso. Il concetto secondo cui l’’home page è la parte più importante del sito e successivamente quella da spingere a livello SEO non vale più. Le pagine interne di un sito, quelle che arrivano al centro dell’’argomento di ricerca, sono le preferite dalla maggioranza degli utenti attivi su internet, i quali tendono a definire meglio la propria richiesta, attraverso un uso combinato di più parole chiave, per giungere ad una soluzione nel più breve tempo possibile. Questo determina dei risultati molto più pertinenti che aumentano il tempo medio di permanenza della visita all’’interno della pagina, ma allo stesso tempo, possono generare delle percentuali di rimbalzo elevate, ovvero l’’utente abbandona il sito dopo aver visualizzato solo una pagina. Il grado di coinvolgimento non è quindi sufficiente da prolungare la visita. Come giungere in un vicolo cieco che ci costringe a tornare indietro. Per migliorare questo dato e le performance generali del sito abbiamo previsto una serie di approfondimenti, a disposizione dell’utente, utili a completare la sua ricerca, attraverso un uso strategico di legami tra pagine interne dello stesso sito. In questa fase, bisogna considerare che la navigazione non avviene mai solo in un senso, ma si muove su due sensi opposti, in cui è l’’utente che stabilisce da quale argomento partire e come sviluppare la sua ricerca. Questa fase è stata affrontata combinando l’’uso di link interni e blocchi tematici, organizzati in modo coerente in funzione della categoria di riferimento. Questa soluzione permette anche di gestire più facilmente i blocchi in caso di eventuali aggiornamenti.

Conclusioni

Definita la vostra alberatura, dovreste ritrovarvi una cosa molto simile ad un organigramma, ovvero un grafico che organizza gerarchicamente tutte le informazioni. Ora vi sarà più facile capire quale strada prendere, cosa migliorare e cosa aggiungere. Ultimato anche questo step, l’attenzione si può spostare sulla grafica. Ma di questo ne parleremo nel prossimo articolo.

Topic: , ,

Send this to a friend