Ente accreditato Regione Veneto n.4271

La struttura di una storia – il caso Audi

Il video dove i predatori diventano prede, ma alla fine, trovano il loro momento di redenzione.

Pubblicato da Luca Binotto // 27 settembre 2016 // 175 visualizzazioni

spot t rex audi the comeback

 

Ritorniamo ancora una volta sull’argomento video, e questa volta vi presentiamo il nuovo spot Audi – The Comeback.

Prima di tutto perché è un ottimo spot: originale e coinvolgente. Questo non è banale, se il vostro obiettivo è realizzare un contenuto potenzialmente virale.

Se ti interessa diventare un Social Media Specialist leggi questa pagina

Il secondo aspetto da tenere in considerazione è la storia. Chi segue il nostro blog, conosce quanto per noi sia importante l’aspetto narrativo di un progetto, sia che si tratti di un video, oppure una campagna pubblicitaria, o anche un post su Facebook.

Ogni buon storytelling ha un personaggio protagonista, il t-rex e un contesto, il mondo oggi.
La percezione che abbiamo del protagonista si costruisce nella nostra mente rispetto a come esso vive nel contesto. Poi un evento importante e inaspettato, rompe gli equilibri e in parte indebolisce le nostre certezze, oltre a quelle del protagonista.

Questo nuovo elemento è la sfida.
La sfida crea suspense e provoca una variazione di ritmo tale da tenerci incollati alla storia, incuriositi dall’incertezza del finale. Come farà il protagonista a superare questo ostacolo?

Arriviamo quindi al punto di svolta che molto spesso da un senso a tutta la storia. Qui la narrazione raggiunge il suo apice in termine di tensione, positiva o negativa che sia. Il personaggio si trova di fronte ad una scelta che inevitabilmente lo porterà a vincere o a fallire.

Trattandosi di spot pubblicitario, la soluzione coincide inevitabilmente con il prodotto e con il brand, arricchendo il valore della soluzione con il proprio peso specifico: la reputation e la propria identità di marca.

 

Ottimo esempio di storytelling, ma anche un ottimo esempio di animazione 3D applicata in una condizione reale.
Talmente reale che perfino il più temibile essere vivente mai apparso sulla Terra diventa vulnerabile e perde la propria credibilità, di fronte alla pubblica umiliazione diffusa, neanche a dirlo, dai canali social.

Predatori che diventano prede, ma che alla fine, trovano il loro momento di redenzione.

 

 

Topic: , ,

Send this to a friend