Ente accreditato Regione Veneto n.4271

7 suggerimenti per migliorare la tua pagina aziendale LinkedIn

Pubblicato da Luca Binotto // 12 maggio 2015 // 228 visualizzazioni

profilo-aziendale-linkedin

Le pagine aziendali LinkedIn sono un ottimo mezzo di comunicazione per il business e soprattutto un ottimo canale di condivisione di contenuti altamente professionali rivolti ad un pubblico mirato. Fin qui, niente di nuovo. Le statistiche, inoltre, hanno rilevato che il 64% dei contatti che segue una pagina aziendale continueranno a farlo per sempre.

Tuttavia, la maggior parte delle aziende non riesce ancora a sfruttare a pieno le potenzialità di una profilo aziendale su LinkedIn. Ad esempio, i dipendenti collegati alla pagina aziendale sono una risorsa importantissima, in quanto, condividendo i contenuti direttamente dalla pagina aziendale, estendendo la portata del messaggio anche alla loro rete.

Ecco, allora, 7 suggerimenti per rendere più attraente la vostra pagina aziendale e rafforzare le relazioni esistenti nel vostro profilo LinkedIn.

1. Aggiornare costantemente il profilo

Maggiore saranno i tuoi aggiornamenti e i contenuti pubblicati, maggiore sarà la possibilità di mantenere la tua visibilità aziendale nel newsfeed dei tuoi seguaci. ti suggerisco di postare almeno 3 aggiornamenti a settimana, in relazione alla grandezza della tua azienda e alla disponibilità di contenuti relativi alla tua azienda. Una volta abituata la rete di contatti alla tua presenza e alla tua capacità di coinvolgerli, sarà più facile stimolare la loro interazione. Attenzione! Trova un equilibrio nella pubblicazione di contenuti, senza essere troppo oppressivo e soprattutto noioso.

2. Condividere contenuti interessanti

Già, cadiamo sempre sullo stesso argomento.  Bisogna pubblicare contenuti che interessino il tuo pubblico nella vita di ogni giorno, che siano utili per il loro lavoro o che li intrattenga in qualche modo.

Ad esempio, se disponi di un blog aziendale, trova il giusto mix tra i contenuti da te prodotti e quelli che potresti trovare in altri blog o portali specializzati. Potresti utilizzare Feedly che ti permette di monitorare velocemente diversi blog in base ai tuoi interessi. Condividere contenuti da altri portali web o pagine seguite è pratica comune e completa il tuo piano editoriale con contenuti professionali e originali. Anche in questo caso gli argomenti sui quali aprire una discussione potrebbero essere suggeriti anche dagli stessi dipendenti

3. Scegliere un titolo accattivante

Ogni giorno siamo bersaglio di migliaia di messaggi e molto spesso non ci soffermiamo a leggere tutto. Quindi diventa fondamentale attirare l’attenzione dei lettori, in modo che possano dedicare il loro tempo solo a noi. La prima e più importante soluzione da adottare è scegliere un titolo accattivante che stimoli a saperne di più. L’obiettivo è dare loro una ragione per leggere il post. Considerate anche il target a cui vi rivolgete. Non dimenticate di includere un URL accorciato (io ad esempio uso Bitly) alla fine del vostro titolo in modo da collegare il vostro profilo al vostro sito.

4. Caricare un’immagine vincente

L’immagine utilizzata nei post, come nel caso del titolo, deve essere uno stimolo che inneschi l’interazione. Personalmente scelgo la stessa immagine che utilizzo anche nel blog per coordinare la comunicazione, ma è possibile scegliere un’immagine diversa, che ritenete vincente per il vostro pubblico di riferimento. Ad esempio, nel caso di aziende che si rivolgono sia al B2C sia al B2B, consiglierei di concentrare l’attenzione della pagina LinkedIn solo ad un pubblico professionale. Di conseguenza, anche le immagini devono essere scelte in linea con le aspettative dei vostri potenziali lettori.

5. Autorizzare i dipendenti

L’impegno dell’azienda dovrebbe essere quello di educare all’utilizzo corretto del canale social e stimolare la partecipazione dei dipendenti alle attività di marketing. Come detto in precedenza. l’utilizzo delle risorse interne amplifica la voce dell’azienda e permette nuove relazioni. Non solo. Anche nella programmazione dei contenuti, i dipendenti potrebbero essere una fonte importante di nuovi contenuti da sviluppare in favore dei clienti.

6. Rispondere

Bhe questo punto si commenta da solo. Costruire una relazione duratura con chi ci segue non può prescindere dal fornire, nel minor tempo possibile, tutte le risposte ai quesiti che il pubblico ci pone. Per due motivi: buona educazione e un servizio a tutti quelli che si sono posti la stessa domanda.

7. Monitorare le statistiche

È sempre importante monitorare i risultati per vedere cosa funziona e cosa non funziona e quindi regolarsi di conseguenza. La pagina Amministratore Analytics per le pagine aziendali fornisce molte informazioni, come ad esempio la visualizzazione dei post. L’osservazione e la raccolta dei dati torneranno sicuramente utili per determinare quali argomenti sono più compatibili con il pubblico e quindi permettono una migliore programmazione dei contenuti successivi.

Topic: , ,

Send this to a friend