Vimeo: perché sceglierlo

28 Maggio 2013 Luca Burei marketing

Logo Vimeo

Youtube è il colosso indiscusso dello streaming video e le statistiche da poco rilasciate – 800 milioni di utenti mensili e 72 ore di contenuti caricati per minuto – non fanno che confermare il suo strapotere.

Ma bastano le statistiche a incoronare il sito di Big G come migliore al mondo? Dipende dall’utilizzo che ne dobbiamo fare, come per tutte le cose. Il famosissimo, ma più piccolo, portale di video-sharing Vimeo è una scelta obbligata per l’utenza professionale e ha diversi vantaggi rispetto al concorrente. Vediamoli insieme:

– Innanzitutto la comunità più ristretta (“solo” 70 milioni di visite mensili) e formata in buona parte da appassionati di cinema, permette una scambio di idee costruttivo. Sappiamo tutti che su YouTube diventano famosi i gattini e non i giovani film-maker…purtroppo.  Anche la pulizia e sobrietà del layout grafico sembrano voler dire: ‘ehi, qui si fa sul serio. Solo contenuti di qualità’; ed è proprio così.

Niente pubblicità. E non mi venite a dire che gli adv sul ‘tubo’ non vi fanno impazzire!

– Una caratteristica piuttosto interessante è quella di poter proteggere con password i vostri video; in questo modo condividere con amici e clienti i nostri lavori sarà semplicissimo, basterà inviare loro il link e la pass. Metodo diverso e meno complicato rispetto al “canale privato” di YT.

Ora sta a voi capire quale sia il canale migliore per pubblicizzare il vostro prodotto. Ricordatevi solo che l’account free ha qualche limitazione nell’upload, nel sito potete trovare i dettagli e i pricing.

Vi lascio con una piccola curiosità: Vimeo è l’anagramma di ‘movie’…ma il nome ha anche un’altra origine…
 

Ancora nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.